Sino ad ora gli otto comuni del Lago Trasimeno hanno marciato per conto proprio, ognuno proponendo eventi estivi in totale autonomia per richiamare turisti nel territorio di competenza. Dal 7 giugno la musica cambia. Ora si sono uniti e come un pifferaio magico la manifestazione "Slow Living" attirerà intorno al Trasimeno turisti italiani e stranieri amanti del "lento", della dolcezza del paesaggio, del ritmo sommesso di proposte che potranno rendere vivace ma con parsimonia un soggiorno attorno al lago molto più lungo della solita "toccata e fuga" tipica dell'Umbria.
Si potrà fare trekking, veleggiare, pedalare, cavalcare a "passo di mandria", mangiare, pagaiare, visitare siti e borghi, fotografare, dipingere, pescare, girare con la Vespa, fare yoga, tai chi chuan, nordic walking, birdwatching e passeggiate botaniche.
Tutto questo e anche di più senza dover far niente altro se non prenotare e partecipare a costo zero, gratuitamente, tranne ovviamente il mangiare.

Per una coppia o una famigliola che vuole rilassarsi, risparmiare e al tempo stesso praticare qualsiasi attività, sia sportiva che culturale. Slow Living è una manna dal cielo.
Serve solo decidere di passare qualche giorno di vacanza all'insegna della tranquillità e all'aria aperta, prenotare dal 7 al 14 giugno un agriturismo, una pensione, un camping, un hotel, parcheggiare la macchina e farsi aiutare dall'organizzazione (Trasimeno Slow Living è promosso dalla Comunità Montana Medio Tevere , dalla Strada del Vino Colli del Trasimeno e dal Gai Trasimeno-Orvietano attraverso fondi europei del Piano di Sviluppo Rurale, costo totale 110 mila euro) negli spostamenti bus , treno, bici, cavalli, carrozza, motorette) e negli eventi dove si potrà essere sia spettatori sia protagonisti.

Nel programma ci sono i numeri di telefono e i referenti per ogni iniziativa.
A cominciare dal primo giorno con una regata organizzata dal Club Velico di Castiglione del Lago con i Dinghy 12' classic che si daranno battaglia nello specchio d'acqua con le tipiche barche di legno. E con la presentazione della Guida di Gian Ermete Romani "Storie e cammini di lago" con il tracciato di 18 passeggiate indimenticabili.

"Per noi non è stato molto difficile organizzare. Siamo come la Fiera delle Fiere perchè abbiamo messo insieme in buona parte eventi che già c'erano. Anzi erano talmente tanti che abbiamo dovuto tagliare"
ha precisato Antonio Brunori del gruppo di lavoro incaricato dalla Comunità Montana di realizzare l'evento in poco più di un mese. Nonostante il poco tempo si dichiarano tutti molto soddisfatti dei risultati ottenuti e della collaborazione che si è saldata tra i comuni lacustri tale da sfociare prossimamente in un Ecomuseo del Trasimeno
"con l'obiettivo di valorizzare il lago ed il territorio circostante"

ha precisato Francesca Caproni, direttore del Gai Trasimeno-Orvietano. É stata prevista anche una "fidelity card" : a tutti coloro che parteciperanno alle varie attività nel corso della Cena Medioevale finale verranno donati dei simpatici gadget. L'elenco completo delle iniziative nel sito www.trasimenoslowliving.eu.

Corriere dell'Umbria Giovedì 5 Giugno 2014

0 commenti

Posta un commento

Altre News su Perugia Notizie

News della Provincia di Terni

Offerte di lavoro a Perugia e Provincia

Ultimi commenti su Perugia Notizie